LM100 | Hisham Bharoocha

 

Artista e musicista, Hisham Bharoocha non smette mai di fare riferimento alla e di riflettere sulla propria esperienza quando dipinge o compone. La sua arte non è né figurativa né letterale, ma piuttosto impressionistica e astratta e se si guarda e ascolta attentamente, emergeranno le prospettive assemblate di un giovane artista innovatore. Attraverso la sua arte, attira con domande che sono sia universali che individuali. La domanda più frequente è semplice ma nel contempo confonde: Perché siamo qui?

I metodi e i soggetti del lavoro di Bharoocha derivano dalle varie intersezioni della sua vita quotidiana: le visualizzazioni rese attraverso la sua pratica di meditazione, impressioni della vita urbana durante la sua crescita a Tokio e ora l’esperienza di vita a New York City, e l'inattesa giustapposizione della memoria subconscia con il pensiero ponderato. Di conseguenza, il suo lavoro è lontano dal minimalismo, ma spesso è complesso, convulso e intenso. “Il mio lavoro tratta le vibrazioni”, ha affermato. Hisham prova a usare una vasta gamma di note e suoni nella sua musica, e nella sua pittura spesso utilizza ogni colore che riesce a trovare, provando a non usare mai lo stesso colore due volte. “Ci sono tutti questi diversi tipi di strati che si sovrappongono”, dice Bharoocha.

Il ruolo di Bharoocha all’interno di LM100 è nato con la sua creazione di un’installazione artistica insieme al centro culturale Yerba Buena di San Francisco per la prima serale del Le Méridien, San Francisco. Bharoocha crede che un hotel possa incorporare l’arte per creare "un ambiente in cui qualcuno possa provare davvero qualcosa."